L’Ora dell’Amore – Camaleonti

I camaleonti nel 1967 riprendono Homburg dei Procol Harum e ottengono uno dei loro piu grandi successi ì discografici. Melodiosa e suggestiva, “L’Ora dell’Amore” mantiene il tocco classicheggiante dell’originale controparte inglese.

replay10 replay10
00:00
picopod.it/34138

INTRO
= FA LAm / REm-SOLm DO-DO7

STROFA
1

========

FA SOL
Da molto tempo questa stanza
SIb FA
Ha le persiane chiuse
FA SOL
Non entra più luce qui dentro
SIb FA
Il sole è uno straniero

REm SOLm
E’ lei che mi manca
FA MIdim
E’ lei che non c’è più
FA SOL
L’orologio della piazza
SIb FA
Ha battuto la sua ora

RITORNELLO
1

========

FA SIb
E’ tempo di aspettarti
SOL DO
E’ tempo che ritorni
LA7 REm
Lo sento sei vicina
SIb FA
E’ l’ora dell’amore

| FA LAm / REm-SOLm DO-DO7

STROFA
2

========

FA SOL
Il vuoto della vita
SIb FA
E’ grande come il mare
FA SOL
Da quando se n’è andata
SIb FA
Io non l’ho vista più

REm SOLm
E’ lei che mi manca
FA MIdim
E’ lei che non c’è più
FA SOL
L’orologio della piazza
SIb FA
Ha perso la speranza

RITORNELLO
2

========

FA SIb
Io no che non l’ho persa
SOL DO
Io aspetto che ritorni
LA7 REm
Ti sento sei vicina
SIb FA
È l’ora dell’amore

| (FA) LAm / REm-SOLm DO-DO7

FA SIb
Io no che non l’ho persa
SOL DO
Io aspetto che ritorni
LA7 REm
Ti sento sei vicina
SIb FA
È l’ora dell’amore
SIb FA
È l’ora dell’amore
SIb FA
È l’ora dell’amore

| (FA) LAm / REm-SOLm DO-DO7