I Tuoi Maledettissimi Impegni – Max Gazzè

“I Tuoi Maledettissimi Impegni” è un brano di Gazzè, presentato per la prima volta nella prima serata del Festival di Sanremo 2013. Parla in chiave ironica dell’alienazione dell’uomo moderno, dell’impossibilità di vivere il rapporto di coppia a causa dei propri impegni.

replay10 replay10
00:00
picopod.it/35336

INTRO
= MIm SOL DO / MIm SOL DO

STROFA
1

========

MIm SOL DO
Se tu lavori tutto il giorno
MIm SOL DO
A che mi serve vivere?
MIm SOL DO
Aspetto fuori il tuo ritorno
MIm SOL DO
Pensando sempre e solo a te

MIm
Ma tu
SIm7 DO
Coi tuoi discorsi strani:
MIm
Cantare le canzoni
SIm7 DO
Oggi non basta più!

RITORNELLO
1

========

DO
E non c’è una soluzione se non quella
SOL
Di rimpicciolirmi a dismisura
RE
Fino al punto di traslocare nella
MIm
Borsa tua con gran disinvoltura

DO
Oppure supplicare e supplicare la tua ombra
SOL
Di cedermi la possibilità
RE
Di rimanere là a disposizione
MIm
Cambiando se tu cambi posizione

SOL
O essere l’involucro di ogni
LAm7
Funambolico pensiero che ti viene
DO
Quando le giornate sono piene
MIm
Dei tuoi maledettissimi impegni!

| MIm SIm7 DO / MIm SIm7 DO

STROFA
2

========

MIm SOL DO
Sei tu che mando giù nel petto
MIm SOL DO
Quando mi getto vino in gola
MIm SIm7 DO SIm
E più ti respiro e più t’ingoio
DO7+ DO
Più voglio rivederti ancora!

RITORNELLO
2

========

DO
Forse c’è una soluzione buona in più:
SOL
Potrei farti da fermaglio per capelli

Se per sbaglio
RE
Ti venisse voglia di tenerli su
MIm
Oppure travestirmi da molecola di vento

DO
E accarezzarti impunemente il viso
SOL
Mentre
RE DO SOL
Non hai tempo
RE MIm
Non hai tempo!

SOL
E non c’è una soluzione

Se non essere l’involucro
LAm7
Di ogni funambolico

Pensiero che ti viene
DO
Quando le giornate sono piene
MIm
Dei tuoi maledettissimi impegni

FINALE
= RE LAm DO MIm