Domani – Ernia

“Domani” è un singolo di Ernia, pubblicato il 28 giugno 2018. La traccia anticipa “68”, album d’esordio dell’artista. La produzione è curata da Marz e Shablo, entre le registrazioni del brano sono si sono tenute negli studi di Thaurus.

7330
Scritti da Jockbaia Altri accordi su Picopod.it

INTRO
= LAm DO FA MI / LAm DO FA MI

STROFA
1

========

LAm DO FA
Sul fondo del barile me ne stavo calmo
MI LAm
“La ruota gira” tutti dicono
DO FA
La noia dopo tutto è un sentimento caldo
MI LAm
E in più dicevo “non mi fido, no”

DO FA
Avevo scritto in fronte “mi sto rassegnando”
MI LAm
Solo le sfighe nei pensieri miei
DO FA
Ora se invece batto i piedi, parte un ballo
MI
Anche se io ballare non saprei

LAm DO FA
In effetti in dei momenti avevo contro i prospetti
MI
Nella testa mia una schiera di insetti
LAm DO
Dicono: “Fattela la vita, che aspetti?”
FA MI
E adesso che ci penso, io ci ho fatto solo petting
LAm DO
Io che pensavo la fortuna arrivasse col vento
FA MI
Ma non si cambia aria se non si sta in movimento
LAm DO
Tenevo le mie mani incrociate sotto al mento
FA MI
Guardando all’orizzonte un paesaggio che era spento,

Si ma non si fa

BRIDGE

========

LAm DO FA MI
Do-ma-ni, do-ma-ni
LAm DO FA MI
Giornali che non leggo e non lo farò
LAm DO FA MI
Do-ma-ni, do-ma-ni
LAm DO FA MI
Giornali che non leggo e non lo farò

RITORNELLO

========

LAm DO FA MI LAm
Do-ma-ni può essere anche peggio, invece no
DO FA MI LAm
Giornali che compro e non leggo, e non lo farò
DO FA
Se può andar peggio, sicuro andrà peggio
MI LAm
Ma per una volta almeno ho detto “invece no”
DO FA
Guardami adesso, come palleggio
MI LAm
Avevo contro tutti e ho detto “invece no”

STROFA
2

========

LAm DO FA
Sdraiato su un pontile me ne stavo calmo
MI LAm
“Di male in peggio”, questo dicono
DO FA
Alzavo il braccio per sembrare un po’ più alto
MI LAm
In acqua gli altri come ridono

DO FA
A volte mi giravo per stare su un fianco
MI LAm
Il massimo dei movimenti miei
DO FA
Adesso se mi alzo, tutti al mio comando
MI LAm
Anche se comandare non saprei

DO
Ed infatti, ti ricordi qualche estate fa
FA MI
Noi soli una spiaggia punteggiata dei nostri passi
LAm DO
Ti ricordi il dolore dato dai sassi?
FA MI LAm
Li ho levati con le dita come se quella sabbia la pettinassi, ah

DO FA
Nemici issano vessilli e dispensan consigli
MI
Conosco bene la caduta senza appigli
LAm DO
Sul fondo di bisce ne trovi un covo e sono simili
FA MI
Ma ho sovrastato i sibili loro con i bisbigli

BRIDGE

========

LAm DO FA MI
Do-ma-ni, do-ma-ni
LAm DO FA MI
Giornali che non leggo e non lo farò
LAm DO FA MI
Do-ma-ni, do-ma-ni
LAm DO FA MI
Giornali che non leggo e non lo farò

RITORNELLO

========

LAm DO FA MI LAm
Do-ma-ni può essere anche peggio, invece no
DO FA MI LAm
Giornali che compro e non leggo, e non lo farò
DO FA
Se può andar peggio, sicuro andrà peggio
MI LAm
Ma per una volta almeno ho detto “invece no”
DO FA
Guardami adesso, come palleggio
MI LAm
Avevo contro tutti e ho detto “invece no”

OUTRO
= LAm DO FA MI (…)

error: