Milady – Roberto Vecchioni Loading

“Milady” è un brano del cantautore italiano Roberto Vecchioni, contenuto nell’omonimo album pubblicato nel 1989 dalla CGD. La canzone è un brano colorato di tinte malinconiche ed emozioni soffuse, con cui l’autore chiude un ottimo decennio musicale per continuare poi una carriera di successi.

Accordi della Canzone

VERSE 1
========
Passano gli anni passano, crescono i bimbi crescono 
SOL                       SOL
Ritorni come un brivido , su questo palcoscenico 
SOL                       DO
però ti sento timida, timida 
DO                    RE
Tu che tenevi tutti i fili del cuore 
        FA                   RE            SOL
con due mani così lievi che sentivo dolore solo un po'... 
SOL                           SOL
Non ti ho più vista piangere, non ti ho più vista ridere 
SOL                      DO
eri una voce fragile, fragile 
DO                   RE
Abbiamo smesso d'inventare parole
       FA                    RE
senza mai trovare quella che voleva dire
SOL      RE
vivere, vivere 


CHORUS
========
SOL                                           LAm
Milady non lasciarmi mai, ti voglio bene come sei,
                       RE                          SOL 
Milady madre amante e figlia, la sola che mi rassomiglia;
SOL                                                  LAm 
Milady smettila di bere, ti spacco in testa quel bicchiere,
                           RE                        SOL 
sei vecchia e sembri un bambina, e vesti ancora da regina,
                      LAm                             RE
Milady goccia su una foglia, Milady io non ne ho più voglia


VERSE 2
========
SOL                     SOL
Sono cambiato? Dimmelo; sei tu diversa? Parlami,
SOL                            DO 
sei sempre stata piccola, piccola: 
DO                           RE
Io ti perdevo e mi sentivo vincente, 
           FA                    RE                SOL   
ma non c'è stato mai verso di cambiarti con niente come te;
SOL                        SOL
non ti ho venduto l'anima, lasciami in pace, lasciami
SOL                    DO 
come mi sento stupido, stupido: 
DO                  RE
Voglio una storia d'amore più vera, 
     FA                           RE
una donna che mi parla e che mi aspetta la sera 
SOL      RE
vattene, vattene 


CHORUS 2
========
SOL                                         LAm
Milady non lasciarmi mai, senza di te cosa farei, 
                        RE                        SOL
Milady cipria sotto gli occhi, Milady persa negli specchi; 
SOL                                              LAm
Milady non hai voce e canti, in un teatro a fari spenti, 
                   RE                     SOL
Milady bolla di sapone, e ballerina di balcone: 
                           LAm                          RE
Milady il cuore è un soldatino che scrive lettere a nessuno
 
SOL                                             LAm
Milady non lasciarmi mai, ti voglio sempre come sei, 
                  RE                          SOL
Milady strada di Parigi, Natale con i tre re magi; 
                        LAm                          RE 
Milady ho perso la tua spilia Milady, Dio, come sei bella

FINALE
========
Passano gli anni passano, crescono i bimbi crescono.


Potrebbe Interessarti
Pagina visitata 568 volte